• Notizie
  • Cuscinetti a rullo: guida all'utilizzo

Cuscinetti a rullo: guida all'utilizzo

lunedì 11 luglio 2022Tutte le notizie
Cuscinetti a rullo: guida all'utilizzo

La manutenzione dei cuscinetti è molto importante per evitare che le macchine si rompano prematuramente. Un montaggio e una regolazione corretti sono, naturalmente, essenziali per garantire una performance duratura dei cuscinetti. Ma anche la manutenzione è fondamentale: riduce i rischi per la sicurezza e i tempi di fermo non pianificati, oltre a mantenere bassi i costi di riparazione. In collaborazione con il produttore di cuscinetti Schaeffler, abbiamo realizzato una serie di articoli per offrirti una guida esperta sulla corretta gestione dei cuscinetti volventi.

Ottimizza la durata e la performance dei cuscinetti a rullo e risparmia tempo, manodopera e costi con questa pratica guida, realizzata insieme all'esperto responsabile dei cuscinetti Schaeffler. È possibile eseguire la maggior parte delle operazioni in autonomia, ma per alcune procedure è meglio chiedere l’aiuto di un esperto.

1. Gestione dei cuscinetti

I cuscinetti a rullo sono realizzati con sfere in acciaio temprato, generalmente non resistenti alla corrosione. Pertanto, è sempre opportuno maneggiare questi componenti con mani pulite e asciutte, o indossando dei guanti puliti. Ciò, infatti, previene la corrosione e la contaminazione. È molto importante assicurarsi che il cuscinetto non venga contaminato, soprattutto quando si maneggiano cuscinetti senza guarnizione.

2. Conservazione dei cuscinetti

Se possibile, conservare i cuscinetti nella confezione originale. Non rimuovere mai un cuscinetto dalla confezione originale finché non è necessario montarlo. Se non si dispone più della confezione, imballare i cuscinetti in carta VCI (carta anticorrosiva) e/o in un sacchetto di plastica. Devono essere conservati in un ambiente fresco e pulito, a basso grado di umidità e privo di polvere, vibrazioni e urti. Un altro suggerimento: non conservare mai i cuscinetti in posizione verticale, ma sempre in piano. E, naturalmente, accertarsi di poter disporre di un luogo di lavoro pulito se è necessario collocare un cuscinetto in un determinato punto prima del montaggio o dopo lo smontaggio.

3. Pulizia dei cuscinetti

I cuscinetti nuovi vengono ricoperti di un olio conservante che, in generale, non deve essere rimosso prima del montaggio. In caso di riutilizzo di un cuscinetto, si consiglia di pulirlo accuratamente con un solvente e quindi di lubrificarlo immediatamente, ad esempio con un olio anticorrosione. Per pulire il cuscinetto e le eventuali parti strutturali adiacenti utilizzare panni lisci che non lascino residui sulle superfici. Un altro suggerimento: identificare alcuni contenitori come esclusivi per la pulizia dei cuscinetti, e non utilizzarli per altri scopi.

4. Installazione dei cuscinetti

Se un cuscinetto volvente si rompe prematuramente, circa il 16% delle volte si tratta del risultato diretto di un montaggio scadente. Il requisito fondamentale è che le forze di montaggio non vengano mai trasmesse agli elementi volventi durante il montaggio. Inoltre, non colpire mai direttamente gli anelli del cuscinetto, ad esempio con un martello. Prima del montaggio, assicurarsi che tutti i componenti siano delle dimensioni corrette e che siano puliti e integri. Alcuni tipi di cuscinetti, come i cuscinetti a sfere angolari o i cuscinetti a rulli conici, devono spesso essere regolati con un certo gioco durante il montaggio. Assicurarsi di conoscere i dati relativi al gioco al momento del montaggio. La precisione richiesta significa che in genere è consigliabile richiedere l'assistenza di un esperto durante l'installazione. Se i cuscinetti devono essere lubrificati durante il montaggio, verificare che sia disponibile il lubrificante corretto (fare anche attenzione alla data di scadenza!) e quale sia la quantità di lubrificante prescritta per cuscinetto.

5. Utilizzare gli attrezzi idonei

Sono disponibili attrezzi speciali per il montaggio e la rimozione dei cuscinetti, ad es. estrattori per cuscinetti, kit di montaggio, riscaldatori a induzione e filtri idraulici. Questi attrezzi sono progettati appositamente per un processo di montaggio o rimozione agevole, in modo da ridurre al minimo il rischio di danneggiamento.

6. Ispezione dei cuscinetti

Per rilevare eventuali deviazioni o danneggiamenti prima che causino problemi, è opportuno controllare regolarmente i cuscinetti. Variazioni di temperatura, rumori o vibrazioni possono indicare un problema ai cuscinetti. La qualità del grasso che fuoriesce dal cuscinetto durante la lubrificazione può essere spesso utilizzata per stabilire le condizioni del cuscinetto stesso. Dopo lo smontaggio, ispezionare attentamente ciascun cuscinetto prima di decidere se può essere riutilizzato o se dev'essere sostituito.

Per maggiori informazioni, visita www.kramp.com. Oppure contatta il tuo rivenditore Kramp di fiducia.